Author: cgpadmin

Secondo il Responsabile Sinistri di CGPA Europe, Andrea Dalla Villa, dietro un errore professionale per mancanza di “adeguatezza” c’è molto di più di un “semplice” sinistro. L’aspetto cruciale è che sarebbe necessario trasformare la criticità in un punto di forza: per questo motivo l’assicuratore di RC Professionale deve saper guardare oltre l’orizzonte della mera gestione dei sinistri ed individuare, insieme al cliente, delle soluzioni che consentano di ridefinire i modelli di gestione aziendale e di rafforzare la competitività degli intermediari.

Non ci sono dubbi al riguardo: la violazione più ricorrente commessa da agenti e broker nell’esercizio della loro attività professionale è legata al mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati. È quanto emerge dai bollettini mensili dell’Ivass nell’ambito delle sanzioni amministrative pecuniarie inflitte dall’istituto di vigilanza.

APPROFONDIMENTO “La responsabilità degli intermediari assicurativi” Il contributo di un esperto: Avv. David Morganti La responsabilità degli intermediari assicurativi nel collocamento di prodotti inadeguati alle esigenze degli assicurati Nello svolgimento dell’attività professionale gli intermediari assicurativi possono essere soggetti ad una serie di contestazioni da parte dei propri clienti-assicurati per aver intermediato prodotti asseritamente inadeguati alle […]

APPROFONDIMENTO “ Adeguatezza e prodotti standardizzati ” Il contributo di un esperto: Avv. Alessandro Calzavara Adeguatezza e prodotti standardizzati  Il Codice delle Assicurazioni e il Regolamento IVASS . n. 5 impongono a Imprese e Intermediari di vendere prodotti adeguati alle esigenze del Cliente, previamente reso edotto delle caratteristiche della copertura assicurativa proposta, in modo da […]

E’ stato presentato a Roma il 27 ottobre il primo Centro Studi italiano esclusivamente dedicato alla responsabilità civile professionale di agenti e broker, promosso da CGPA Europe. Si tratta di un progetto ambizioso, che persegue il duplice obiettivo di contribuire a migliorare la qualità della distribuzione – riducendone i rischi – e ad aumentare la cultura assicurativa.

L’organizzazione del CESIA prevede due organi: un laboratorio degli intermediari ed un comitato scientifico. Il Laboratorio degli Intermediari, costituito da agenti e brokers è il luogo di confronto delle conoscenze e delle esperienze professionali. Il Comitato Scientifico è costituito da accademici ed esperti di diritto dell’intermediazione assicurativa e da studiosi del mercato dei servizi assicurativi e finanziari. Sono già state previste 3 riunioni nel corso del primo semestre del 2016.

Alla presentazione del CESIA sono intervenuti responsabili dei Gruppi Agenti e delle Rappresentanze Nazionali di Categoria. In 5 minuti ha chiesto ad alcuni un commento: poco più di un tweet sulla giornata e sulle prospettive del Centro Studi. Le foto e il video della giornata si possono trovare nel sito www.eventicgpaeurope.com.