Sta per nascere il “CENTRO STUDI INTERMEDIAZIONE ASSICURATIVA”

Il Centro Studi Intermediazione Assicurativa (CESIA) è un’istituzione senza scopo di lucro promossa dalla Fondazione CGPA Europe (un’istituzione che persegue lo sviluppo della cultura assicurativa) per studiare i rischi della responsabilità civile professionale degli intermediari assicurativi.

 Lo scopo è quello di consentire a persone che si cimentano quotidianamente nel campo dell’intermediazione assicurativa di confrontarsi sulle cause e sui motivi che possono originare un sinistro di RC professionale.

E’ sempre più evidente che nella prassi della distribuzione dei prodotti assicurativi si siano via via sovrapposte una serie di norme (Direttive Europee, Codice delle Assicurazioni private e Regolamenti IVASS) che risultano difficilmente applicabili nel quotidiano o che si traducono in una sorta di scarico della responsabilità, dove l’anello debole risulta essere l’intermediario o il Cliente.

Si tratta, quindi, di criticità (si pensi a tutta la problematica legata al tema della c.d. “adeguatezza”) dalle quali possono scaturire sinistri che determinano una serie di pesanti ricadute sia a carico dell’assicuratore di RC Professionale, nei termini del risarcimento dei relativi danni, che all’Intermediario Assicurativo, nei termini di perdita dell’immagine e della reputazione professionale agli occhi dei suoi clienti, con tutti i risvolti sociali ed economici che ne derivano.

Proprio nella consapevolezza di ciò, il CESIA intende proporsi come parte attiva e diligente, coinvolgendo gli attori o le istituzioni preposte, per contribuire a fornire soluzioni concrete che aiutino gli intermediari a svolgere meglio la loro professione, anche (e soprattutto!) nei confronti dei loro clienti.

Si tratta di un progetto ambizioso per la realizzazione del quale sono state chiamate a concorrervi tutte le principali parti in causa: dagli accademici, agli esperti di diritto e del mercato dei servizi assicurativi, dagli agenti ai broker.

E’, infatti, importante che la fonte da cui parte l’analisi o l’eventuale soluzione sia competente ed autorevole.

Tra gli obiettivi del CESIA possiamo annoverare i seguenti:

  • Promozione della cultura della “prevenzione” per evitare e/o limitare il verificarsi di sinistri di RC professionale e infedeltà;
  • Studio di nuove soluzioni operative da adottare con i clienti o con la compagnia e/o revisione di processi e procedure svolte dall’intermediario assicurativo nell’esercizio della sua professione;
  • Analisi delle esigenze e dei fabbisogni formativi a carico degli intermediari e dei loro collaboratori individuando le soluzioni idonee per erogarla.

Possiamo quindi concludere che l’attività del CESIA consentirà di ottenere benefici e vantaggi per l’intero sistema assicurativo nazionale contribuendo a migliorarne la qualità della distribuzione ed a favorirne lo sviluppo dimensionale.