Osservatorio europeo degli Intermediari Assicurativi 2015

Osservatorio europeo degli Intermediari Assicurativi 2015

Il 29 giugno 2015 si è tenuta a Milano l’Edizione 2015 dell’Osservatorio Europeo degli Intermediari Assicurativi, l’analisi sullo “stato di salute” della professione di broker e agenti che CGPA Europe realizza ogni anno in collaborazione con il MEDI (Monitoring European Distribution of Insurance) e che quest’anno ha avuto anche l’importante contributo di Audencia Nantes, tra le principali Scuole Superiori di Commercio e Management in Francia.

La ricerca ha confermato la leadership degli Intermediari in Europa che restano il primo canale di distribuzione, con il 65% della raccolta nel ramo danni e il 52% nel vita, contribuendo in misura rilevante alla redditività delle compagnie.

La pressione competitiva, incrementata dai cambiamenti che le tecnologie digitali stanno apportando ai modelli distributivi, incide sulla diminuzione del numero di agenti che in 6 anni (dal 2008 al 2013) si è ridotto del 12%, mentre cresce nello stesso periodo il numero di broker (+17%).

Lo sviluppo normativo inoltre ha conferito una centralità al ruolo dell’intermediario assicurativo, imponendo la necessità di una crescita professionale e di maggior trasparenza nei confronti del cliente.

In particolare l’obbligo di consiglio e consulenza ai clienti finali comporta nuovi e crescenti profili di rischio per chi oggi esercita la professione di intermediario assicurativo.

L’Osservatorio di CGPA Europe analizza questi cambiamenti e fornisce preziose linee guida sia per affrontare le nuove normative sia per prepararsi al previsto aumento dei contenziosi nel settore della RC Professionale.


CGPA-EUROPE-ITALIA-Europeo-Intermediazione-Assicurativa-2015

SCARICA “OSSERVATORIO 2015”